IncentivO Lavoro (IO Lavoro) - nuova Assunzione agevolata 2020 - Giuseppe Ponzio
18209
post-template-default,single,single-post,postid-18209,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-14.4,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive
 

IncentivO Lavoro (IO Lavoro) – nuova Assunzione agevolata 2020

IncentivO Lavoro (IO Lavoro) – nuova Assunzione agevolata 2020

L’ANPAL ha pubblicato il Decreto Direttoriale n. 52 del 11 febbraio 2020 che istituisce, per l’anno 2020, l’IncentivO Lavoro (IO Lavoro), finanziato con un importo pari a € 329.400.000.

datori di lavoro destinatari

Datori di lavoro privati che assumano, nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2020 al 31 dicembre 2020, i lavoratori destinatari dell’incentivo.

lavoratori destinatari dell’incentivo

Persone disoccupate in possesso delle seguenti caratteristiche:

a) lavoratori di età compresa tra i 16 anni e 24 anni, oppure

b) lavoratori con 25 anni di età e oltre, privi di impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi.

I lavoratori destinatari dell’incentivo non devono aver avuto un rapporto di lavoro negli ultimi sei mesi con il medesimo datore di lavoro che chiede l’incentivo.

NB) “Chi non ha un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi”, ovvero coloro che negli ultimi sei mesi non hanno prestato attività lavorativa riconducibile ad un rapporto di lavoro subordinato della durata di almeno sei mesi ovvero coloro che negli ultimi sei mesi hanno svolto attività lavorativa in forma autonoma o parasubordinata dalla quale derivi un reddito che corrisponde ad una imposta lorda pari o inferiore alle detrazioni spettanti ai sensi dell’articolo 13 del TUIR.

Tipologia di assunzione

L’incentivo è riconosciuto esclusivamente per le seguenti tipologie contrattuali:

1. contratto di lavoro a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione

2. contratto di apprendistato professionalizzante.

L’incentivo è riconosciuto anche in caso di lavoro a tempo parziale.

L’incentivo è riconosciuto anche in caso di trasformazione a tempo indeterminato di un rapporto a tempo determinato (non è richiesto il requisito di disoccupazione per tale fattispecie).

Importo dell’incentivo

L’incentivo è pari alla contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro, con esclusione di premi e contributi dovuti all’INAIL, per un periodo di 12 mesi a partire dalla data di assunzione, nel limite massimo di 8.060 euro su base annua, per lavoratore assunto, riparametrato e applicato su base mensile. In caso di lavoro a tempo parziale il massimale è proporzionalmente ridotto.

Procedimento di ammissione all’incentivo

Per richiedere l’incentivo le aziende dovranno attendere le indicazioni di Inps, che lo renderanno operativo. La domanda andrà presentata online sul portale Inps, che le autorizza nei limiti delle risorse disponibili. Va verificato il rispetto del “De Minimis”, anche se è possibile andare oltre verificando gli “ULA”.

Per un approfondimento si vedano gli allegati:

Scheda_Io_lavoro_Studio_Ponzio_Giuseppe-parziale

Decreto direttoriale n. 52 del 11.02.2020 – Incentivo IO Lavoro